Doppia vittoria sul Rovigo nonostante la doppia faccia dei Tigers

Visita sul monte per Dotti

Un Cervignano Baseball dai due volti quello che ha affrontato domenica, sul campo casalingo di Piazzale Lancieri d’Aosta, il Rovigo Baseball Softball Club.

Non c’è stata veramente storia per i rodigini in gara 1 contro il monte di lancio friulano che, guidato dal partente Marco Valentinuzzi, ha silenziato in maniera imperiosa le mazze venete. Al quinto inning Valentinuzzi, dopo aver concesso solamente una battuta valida ed aver lasciato il piatto per strikeout 5 battitori avversari, scende dal monte immacolato per lasciare spazio a Corrain Enrico, che porterà avanti l’incontro per 2 frazioni concedendo le ultime 2 valide al Rovigo. È toccato infine a Marco Stabile a completare la gemma affrontando gli ultimi tre battitori rodigini, senza concedere nulla, concludendo l’incontro sul risultato di 14 a 0 per manifesta inferiorità.
Sul piano dell’attacco,  da segnalare le prestazioni di Tomasin Alberto, con un solo homerun al quarto inning e di Franklin Garcia e Marco Mari, autori entrambi di due valide. In generale, tutto il reparto offensivo è stato bravo ad aspettare le basi per ball concesse ed a sfruttare gli errori della difesa avversaria.

Decisamente diversa la storia nella gara pomeridiana. Con Dotti sul monte di lancio, l’attacco del Rovigo si trova decisamente a proprio agio, riuscendo a colpire ripetutamente il lanciatore della formazione friulana segnando 4 punti nei primi tre inning. La reazione delle tigri inizia al terzo inning, quando Alessandro Serra viene spinto a casa da Miceu, che raggiungerà il sacchetto di prima su errore della seconda base avversaria.
Un altro punto viene segnato al quarto inning grazie ad una volata di sacrificio di Mari che spinge a casa Andrea Le Rose. Il cammino di avvicinamento agli avversari continua alla quinta frazione, punto segnato da Anthony Garcia spinto da Fabio Miceu.
Al settimo inning il Rovigo si rimbocca le maniche e segna un altro paio di punti, ma sono brave le tigri della bassa a rimanere al passo segnando lo stesso numero di punti degli avversari.
Sul risultato di 6 a 5 per i  veneti, il Rovigo tenta all’ultimo inning di dare la zampata finale agli avversari infliggendo altri 2 punti, ma l’orgoglio della tigre porta i ragazzi di Cervignano a pareggiare in extremis l’incontro, proprio al nono inning.
Concluse le frazioni regolamentari, la partita va agli extra inning, ed anche qui le emozioni non tardano a farsi sentire: la regola del tie break prima punisce, permettendo di segnare un punto ai rodigini, e poi regala la vittoria al Cervignano. L’oneroso ma spettacolare compito del walkoff è toccato ad Anthony Garcia, che non ha deluso le aspettative dei friulani spingendo a casa Franklin Garcia e Marco Mari, per il definitivo risultato di 10 a 9.

Sono state due partite molto differenti, ma il risultato è stato lo stesso. Alla fine, quello che è cambiato, è stata solamente la quantità di adrenalina nel sangue a fine incontro.

Il prossimo turno vedrà impegnato i Tigers ancora una volta sul diamante casalingo contro i Blu Fioi di Ponzano Veneto, terzi in classifica con 6 vittorie e 4 sconfitte, proprio dietro al Cervignano Baseball.