Tigers promossi in serie A2 baseball

La sconfitta in campo esterno contro il fanalino di coda Junior Alpina della scorsa settimana aveva impensierito non poco i sostenitori dei Tigers, ma per fortuna nella serata di domenica 16 settembre ogni sentimento negativo è stato sciolto dalla incontenibile gioia provata sul diamante di Cervignano del Friuli.

Due vittorie sul campo, contro la diretta concorrente per il secondo posto Dynos Verona, tirate, sudate, faticose. Le tigri della bassa non hanno però mai mollato, lottando valida su valida, punto su punto, un ultimo sforzo per arrivare al migliore dei premi: la promozione in serie A2.

LA CRONACA

Foto di squadra promozione in serie A2 Tigers CervignanoFin dalle prime frazioni dell’incontro mattutino si è capito che non sarebbe bastato avere il coltello fra i denti e che la lotta sarebbe stata serrata fino all’ultimo out. Le prime 5 riprese sono state appannaggio dei lanciatori e della difesa. Sul monte di lancio per i Tigers, Valentinuzzi è riuscito a tenere a freno le mazze veronesi fino alla parte alta del sesto inning, quando 4 singoli dei Dynos ed una base per ball concessa permettono agli ospiti di portarsi avanti sul punteggio di 2 a 0.
Il team di Cervignano, duramente colpito, ci mette una ripresa per riprendersi dalla botta subita, ma una volta affilati gli artigli i Tigers graffiano il box di battuta riportando il punteggio in parità: inizia Le Rose portandosi sul sacchetto di prima grazie ad una base per ball regalata dal lanciatore avversario. I corridori in base diventano 2 dopo il singolo di Franklin Garcia. Ci è voluta tutta l’esperienza del veterano Max Fabbro per battere un singolo sull’esterno e spingere a casa i 2 punti del pareggio.
La partita viene poi risolta proprio all’ultima opportunità: Silvestri inizia la ripresa con un doppio sull’esterno centro. Il ricevitore cervignanese viene spinto sul sacchetto di terza base da una volata di sacrificio di Fabbro, ed è stato un piacere per l’interbase Anthony Garcia battere un singolo sull’esterno centro e vincere l’incontro per walkoff.

Foto di squadra promozione in serie A2 Tigers CervignanoCon la tranquillità della prima partita in saccoccia sale sul monte in gara 2 Fabio Miceu che, coadiuvato da una difesa quasi perfetta (un solo errore commesso in tutto l’incontro), riesce controllare l’attacco avversario per 2 terzi dell’incontro. A sostituirlo sul monte, per gli ultimi 3 inning, è salito Alberto Tomasin, ma la musica non è cambiata sul campo di Piazzale Lancieri d’Aosta.
L’attacco dei neroarancio, dal canto suo, ha avuto solamente un guizzo al terzo inning, un lampo da due punti che è bastata a portare a casa la vittoria. Ad aprire le danze è stato il solito leadoff Anthony Garcia, che compie appieno il suo dovere di primo battitore del lineup portandosi in prima base con un singolo. Gianluca Santin, subito dopo, batte una seconda valida sull’esterno sinistro, spingendo Garcia sul sacchetto di terza base. Con corridori agli angoli, Santin non si fa pregare e scatta verso la seconda base, rubandola e portandosi in posizione punto. Nel baseball, normalmente, a chi occupa la terza posizione nel lineup viene richiesto di portare a casa i punti: questo Andrea Vidili lo sa bene, e con un solo giro di mazza riesce a spingere a casa entrambi i corridori in posizione punto. Una battuta che porta il punteggio sul 2 a 0, che rimarrà impresso sul tabellone fino alla fine dell’incontro.
Dopo 3 ore esatte di competizione, l’esplosione della incontenibile gioia dei friulani, per una festa che è durata tutta la notte. La serie A2, che ad inizio dell’anno sembrava così lontana, ora è un diritto inappellabile dei Tigers di Cervignano.

LE PAROLE DEL PRESIDENTE

Dal 2001, anno della rifondazione dopo la scissione dalla società Panthers, la Sultan Cervignano Baseball ha puntato tutto sulla costruzione di un futuro per i giovani, e finalmente i risultati si sono potuti apprezzare anche in un ambito diverso da quello dei campionati giovanili. “Devo ancora riprendermi dalla notizia” ha dichiarato il presidente della Sultan Cervignano Baseball, Tito Ricciarelli. “In realtà, eravamo tutti molto preoccupati dal calo di concentrazione subito la scorsa settimana contro la Junior Alpina, ma fortunatamente questi ragazzi sono riusciti a stupirmi ancora una volta. È una formazione giovane, dobbiamo ancora maturare sul piano della maturità sportiva e la società ce la metterà tutta per affrontare la nuova avventura permettendo ai ragazzi di crescere ancora. Ora ci godiamo una giornata di gioia, ma già da domani inizieremo ad impegnarci per il prossimo anno”.