Ancora due sconfitte per i Tigers nel derby contro il Ronchi

da Ufficio Stampa

Il derby casalingo contro i New Black Panthers ha portato altre due sconfitte ai Sultan Tigers di Cervignano del Friuli, una doppia batosta sul campo amico che ha relegato le tigri della bassa friulana all’ultimo posto della serie A2 baseball girone B.

IMG 9585 1Un attacco decisamente fuori forma ed un monte di lancio sotto le aspettative non hanno potuto nulla contro una squadra rodata e ben oliata come quella dei New Black Panthers, capace a sua volta di concretizzare praticamente ogni possibilità di incrementare il proprio punteggio.

Il primo incontro, conclusosi con il risultato di 7 a 2 per le pantere, ha visto la squadra bisiaca rompere il ghiaccio al quarto inning, portandosi avanti di 2 punti. La reazione dei Tigers arriva nella parte bassa del quinto inning, quando Dotti con un singolo raggiunge la prima base e con una successiva rubata si porta in posizione punto. A spingere a casa Dotti ci pensa Marinig con un singolo sull’esterno centro.
Con il punteggio di 2 a 1, la partita è di nuovo aperta. I Tigers riescono successivamente a portare il punteggio in parità nella parte bassa del settimo inning, con uno schema molto simile a quello del primo punto: Vidili con un singolo si porta in prima e subito ruba la seconda base, quindi Miceu al suo turno in battuta spinge a casa il punto del 2 a 2.
A questo punto però il monte di lancio del Sultan Cervignano cede di botto ed il cinico attacco del Ronchi dei Legionari ne approfitta: nelle ultime due frazioni di gioco i New Black Panthers segnano rispettivamente 4 e 1 punti. L’attacco delle tigri non riesce a reagire nuovamente e l’incontro finisce con la prima sconfitta della giornata.

La partita pomeridiana è ancora una volta un monologo del Ronchi, con un attacco dei Tigers più concentrato ma decisamente meno produttivo, che non ha portato nessun punto a favore della squadra del Cervignano. Il risultato del secondo incontro si attesta sul 9 a 0 per la squadra bisiaca. A colpire valido in questo match contro il partente straniero Wendell Floranus, autore della bellezza di 14 strikeout, sono stati Vidili, Collado (2), Silvestri, Mari, Tomasin e Nardi.

Dal fondo della classifica, ora è obbligatorio rimboccarsi le maniche e risalire. Il prossimo impegno delle tigri sarà sabato 27 aprile sul diamante di Verona, contro la terza in classifica nel torneo, autrice di 3 vittorie e 3 sconfitte in campionato.